Marche piastra per capelli

Qui sotto troverete le marche di praticamente il 95% delle piastre per capelli presenti sul mercato. Scegliete la marca che vi interessa, cliccate sul logo e andrete alla pagine della marca in questione con tutti i modelli recensiti dalla nostra redazione.

Piastra capelli Bomann
Piastra per capelli Babyliss
Piastra per capelli Bosch
Piastra per capelli Braun
Piastra per capelli GAMA
Piastra per capelli GHD
Piastra per capelli Imetec
Piastra per capelli Philips
Piastra per capelli Remington
Piastra per capelli Rowenta
Piastra per capelli Severin
Piastra per capelli Sonar

Piastra per capelli

“Elaborazione teorica e applicazione di procedure per la trasformazione di materie prime in prodotti finiti (…)”, con questa frase il vocabolario online del Corriere della Sera definisce il termine tecnologia. Rileggendola attentamente è facile capire quindi che ci sono dei passaggi differenti prima della realizzazione di un prodotto, uno qualsiasi come le piastre per capelli. Vediamo quindi che prima della riuscita finale c’è una fase di progettazione teorica e poi una lavorazione delle materie prime, detto questo è facile capire che a seconda di chi studia il prodotto e in quale termini viene lavorato il risultato è sicuramente differente.

Per questo motivo vogliamo segnalarvi quale sono i marchi più attendibili per l’acquisto di una piastra per capelli.

Piastre per capelli Remington: il colosso americano

La “E. Remington and Sons” nasce in America il 1816, l’azienda appena nata produce di armi da fuoco. Gli affari vanno bene fin da subito e decidono di allargare il commercio anche in altri campi: prodotti agricoli e macchine da cucire. Il salto di qualità avviene grazie a Christopher Sholes, inventore della macchina da scrivere a tastiera. Per sua fortuna la casa americana ha creduto nel progetto del geniale Sholes, e questa grazie a lui ha incassato nuove ingenti somme da investire nella ricerca tecnologica. Inizia così una progressiva scalata della Remington verso l’Olimpo tecnologico, diventando presto leader nel settore della cura personale. Nel 1937 Remington propone con gran successo il primo rasoio elettrico, dopo di ciò una serie di prodotti elettrici per la cura della persona vengono messi sul mercato con gran esito positivo. Ai giorni nostri possiamo annoverare fra questi soprattutto la piastra per capelli Remington, sinonimo di qualità e durata nel tempo.

Piastre per capelli Severin: precisione e affidabilità tedesca

Anton Severin nel 1892 fonda una piccola fonderia nella cittadina di Sundern. L’azienda Severin nel 1921 si espande con l’arrivo di Anton Severin junior, il figlio del fondatore. Gli affari si moltiplicano grazie con la produzione delle aste per tende. Nel 1922 l’azienda si trasferisce a Röhre e aumenta anche il numero dei dipendenti. Negli anni ’50 vengono introdotte nuovi prodotti vista la grande richiesta di elettrodomestici nel mercato internazionale. La scelta è ampiamente azzeccata, cosicchè la crescita della produzione e dell’azienda è a dir poco impressionante. Diventati colossi nel settore della produzione di elettrodomestici, la Severin inizia a produrre anche oggetti per la cura personale di grande successo, fra questi anche la piastra per capelli Severin.

Piastre per capelli Philips: fantasia e precisione olandese

Nel 1981 due fratelli olandesi, Gerard e Anton Philips, decidono di aprire un’azienda in uno dei poli industriali più operativi dei Paesi Bassi. Ci troviamo esattamente ad Eindhoven e presto il nome Philips diventerà più famoso della città stessa che ospita la neonata l’azienda. I due iniziano con la produzione di lampadine elettriche, è l’inizio di una continua espansione in questo settore e non solo, trovando fertile terreno in diversi mercati come quello della produzioni di elettromedicali e successivamente in quelli radiofonici. Entrati nel business internazionale, la compagnia olandese riesce a trovare l’invenzione che rivoluzionerà la vita quotidiana di molti uomini: è il 1939 e la Philips lancia il suo primo rasoio elettrico chiamato “Philipshave”. Oltre a questo, la Philips ha saputo sviluppare con grande successo altri prodotti per la cura del corpo come la piastra per capelli Philips.

Piastre per capelli Imetec: bellezza italiana!

Nel 1974 viene fondata a Lallio (BG) da Renato Morgandi assieme ai fratelli Arturo e Paolo. L’azienda nasce come piccola impresa artigiana che produce apparecchi per riscaldare il letto. In breve tempo gli affari si moltiplicano e cinque anni più tardi prende il nome di IMETEC S.p.A. La fortuna arriva nel 1980 con il prodotto “Scaldasonno”, dopo di questo le esportazioni diventano internazionali e si promuove la ricerca di nuovi prodotti. Questi rappresentano soprattutto una scelta totalmente nuova, la IMETEC infatti si rivolge al mercato della cura personale, e lo fa con gran successo. Inizia così la nascita del famoso brand “Bellissima nel Beauty”, trovando largo consumo in Italia e in diversi Paesi del Mondo.
A differenza di altre aziende la Imetec ha una forte sensibilità nel produrre prodotti in linea con l’ambiente, fra questi anche la piastra per capelli Imetec.

Piastre per capelli Bosch: macchine tedesche

Nel 1886 Robert Bosch fonda a Stoccarda un laboratorio di meccanica e ingegneria elettronica. Dopo un anno dalla sua nascita, la ditta trova il successo lavorando il magnete per l’industria automobilistica. Con questa invenzione la BOSCH si ingrandisce notevolmente e nel 1901 crea il suo primo stabilimento industriale, dove vengono creati vari prodotti per le auto. Negli anni ’30 acquisisce altre aziende e inizia la produzione di autoradio e utensili di vario genere. L’ascesa non ha freni e negli anni ’60-’70 la BOSCH continua a stipulare accordi con altre aziende ed a ampliare il proprio sviluppo in più settori. Oggi, tra questi, possiamo anoverare anche una serie di elettrodomestici per la cura personale di grande successo, come la piastra per capelli Bosch.

Piastre per capelli Rowenta: eclettici ed elettrici

Robert Weintraud fonda nel 1909 il marchio ROWENTA, un’azienda che produceva vari prodotti in cuoio. Pochi anni dopo la produzione verte verso una nuova rotta, trovando più fruttuoso il mercato di apparecchi elettrici, imponendosi sul mercato col primo tostapane elettrico, il Types 5003. Era il 1915, e grazie a questa invenzione la ROWENTA aveva la possibilità economica di ampliare notevolmente lo svuluppo e la ricerca in nuovi prodotti, nascono così macchine per il caffè, bollitori elettrici e ferri da stiro. A causa della guerra alcuni stabilimenti vennero distrutti, ma finito il periodo bellico iniziarono una nuova produzione con prodotti differenti: accendini e ferri da stiro a vapore. Le vendite registrate furono eccelllenti e si aprirono nuovi stabilimenti. La naturale tendenza dell’azienda nella ricerca ritrova un nuovo incredibile successo a metà degli ’70 con la nascita del primo aspirapolvere. Nel 1988 il gruppo francese “Groupe SEB” acquista il marchio, aprendo una nuova strada per l’azienda tedesca, è così l’interesse della ROWENTA si avvicina anche alla produzione di elettrodomestici per la cura della persona. Come per gli altri settori, anche qui nascono prodotti di altissima qualità, uno fra questi la piastra per capelli Rowenta.

6 commenti su “Marche piastra per capelli

  1. Salve, devo acquistare una piastra, ma volevo un consiglio su quale comprare perché i miei capelli sono ricci, doppi e molto crespi. Vorrei una buona piastra che li fa sia lisci che mossi, ma non vorrei spendere più di 100 euro. Voi quale mi consigliate

    1. Ciao Mariangela,

      noi ultimamente suggeriamo, soprattutto a chi ha capelli difficili da conciare la Braun Satin Hair 7 ST 780 con “Tecnologia SensoCare I sensori incorporati leggono i capelli 20 volte al secondo e rilevano il livello di umidità di ogni ciocca per stili più morbidi e duraturi.”

      Ciao,

      Il Team di Capellipiastra.it

  2. Buongiorno vorrei capire la miglior marca qualitá e prezzo di piastre per capelli. Ho letto che quelle in ceramica e non molto lunga sono le migliori per non rovinare i capelli e le più pratiche ,é Vero? Io ho capelli tinti,mossi e sulle punte ovviamente sono più delicati,non vorrei rovinarli ulteriormente. Potreste indicarmi qualche modello con queste caratteristiche? Grazie molte.

    1. Ciao Rosi,

      sapiamo poco sulle apparecchiature adatte per il trattamento dei capelli con gli utlrasuoni. Abbiamo trovato diversa letteratura scientifica a partire dagli anni ’60 inerente a brevetti per apparati per il trattamento dei capelli con gli ultrasuoni. Però non sappiamo nello specifico come vadano a lavorare sul capello e come contribuiscano alla struttura chimica del capello. Abbiamo letto che, come anche gli infrarossi, vengono spesso pensati per l’applicazione con altre sostanze e quindi per trattamenti specifici. Stiamo man mano cercando ci capirne di più.

      Noi intanto ti consigliamo di dare una letta alla recensione della Braun Satin Hair 7 ST 780.

      Ciao,

      Il Team di Capellipiastra.it

Lascia un commento

Hai bisogno di un consiglio?*
Scrivi qui sotto, risponderemo il prima possibile!

*Il nostro sito offre un servizio informativo sugli acquisti: non risponderemo quindi a domande inerenti a problemi di assistenza tecnica o manutenzione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *